Mini-discarica a cielo aperto nella zona Asi. Numerosi pneumatici sono stati abbandonati tra l'erba, non lontano dalla strada al servizio della zona industriale. Non si arresta il fenomeno dell'abbandono di rifiuti ingombranti in periferia. Ignoti lasciano scarti di ogni genere, dimensione e materiale lungo le strade, fra l'erba, a volte neppure nascosti. Tanto che dalla strada, transitando in auto o a piedi, è impossibile non notarli. Generalmente, gli abbandoni avvengono nelle aree isolate e con la complicità del buio, per cui è ovviamente difficile risalire all'identità degli incivili, che purtroppo restano impuniti.

Non sempre però accade. In alcuni casi, a causa del deposito irregolare di rifiuti, si è risaliti all'identità degli autori, che sono stati multati. Alcune aree strategiche site in centro e in periferia sono videosorvegliate dalle telecamere a circuito chiuso, pertanto non è difficile individuare gli eventuali incivili che inquinano. Ma non tutto il territorio può essere controllato e protetto. Quindi, accade che in alcune zone si verifichino spesso gli abbandoni abusivi di rifiuti vari.

Purtroppo, non sempre la sensibilità dei cittadini e le attenzioni per l'ambiente sono adeguate. A volte, si registrano comportamenti assurdi e vengono abbandonati addirittura scarti che potrebbero essere smaltiti regolarmente con la raccolta porta a porta. Fra l'altro, gli interventi straordinari di pulizia delle discariche abusive hanno un costo aggiuntivo, che va inevitabilmente a gravare sui contribuenti.

Pertanto le conseguenze sono gravi e duplici: sia a danno dell'ambiente e quindi della salute pubblica, sia economiche per i cittadini, in termini di aggravio delle tasse. L'abbandono selvaggio, infine, compromette anche il decoro dei luoghi. È spiacevole vedere mucchi di rifiuti lungo le strade o nelle aree verdi, a volte nelle zone di passaggio che fanno da cornice ai paesaggi naturali deturpati dai soliti incivili.