Buone notizie per quanto riguarda la fermata dell'alta velocità. Ad annunciarle il sindaco Salera: «Qualche anno fa sembrava solo utopia ed erano tanti i commenti ironici al solo pensiero. Ma grazie al lavoro cominciano ad arrivare i primi importanti risultati sulla Tav a Cassino che vi voglio raccontare».

«Intanto nella giornata di giovedì sono state confermate, anche grazie ad un importante contributo di 1,9 milioni da parte della Regione Lazio, le corse della Tav per tutto il 2022, inserendo Frosinone e Cassino nel circuito nazionale ed internazionale ha sottolineato il primo cittadino Ormai infatti è quotidiano il rapporto della nostra città con i Frecciarossa e i numeri dei viaggiatori sempre più in crescita ci fanno ben sperare sul futuro, sia in termini di sviluppo economico che di turismo. Inoltre c'è già una interlocuzione avviata perché vi siano più corse giornaliere oltre a quelle esistenti oggi in modo da offrire un servizio ancora più ampio».

«Ma nelle scorse settimane sono stato a Roma per presentare a Ferrovie dello Stato, il progetto che prevede i lavori per l'inserimento dello scambio sulla Tav a Cassino nord (come già esiste Cassino sud) che renderebbe davvero veloce (poco più di mezz'ora) il collegamento anche con Roma (come già oggi avviene con Napoli), senza passare per tanti chilometri sulla vecchia linea, e collegandoci cosi alle grandi città del centro-nord in modo veloce e funzionale - ha concluso Salera - Un progetto che si può realizzare grazie ai fondi del Pnrr. Sappiamo bene che contestualmente va migliorato il trasporto ferroviario sulla tratta regionale per i pendolari nonostante siano evidenti gli investimenti degli ultimi anni e per questo continueremo ad essere sempre al fianco dei tanti pendolari. Siamo al lavoro sempre, ogni giorno con piccoli e grandi progetti per migliorare davvero la qualità della vita delle persone».