Giuseppe Rotondo alla polizia locale, Chiara Forcina laureata in Giurisprudenza andrà nel settore dei servizi finanziari, Domenica Di Benedetto ingegnere ai Lavori pubblici, Valeria Gatta, architetto, nel settore Urbanistica, mentre Claudia Rampini, architetto, subentrata a Carlo Datti (che ha rinunciato), prenderà servizio nel settore dei Lavori pubblici. Le quattro donne, insieme all'agente, hanno sottoscritto ieri pomeriggio il contratto e inizieranno a lavorare per il Comune di Veroli da martedì prossimo.

Sono stati accolti ieri in aula consiliare dal sindaco Simone Cretaro, dalla giunta, dalla presidente del consiglio, da alcuni consiglieri e da diversi funzionari dei settori interessati. A dare loro il benvenuto anche il comandante della polizia locale, Massimo Belli. Sono stati quasi cinquecento i candidati dei bandi di concorso del Comune di Veroli. Ben 89 per un posto di funzionario amministrativo-contabile per il settore Finanziario-Personale-Tributi-Suap. Sono state, invece, 65 le domande arrivate per un posto di istruttore tecnico per il settore lavori pubblici. E ancora 154 per un posto di agente della polizia locale.

Ad augurare un buon lavoro ai cinque nuovi dipendenti, il primo cittadino il quale ha sottolineato che «Era un impegno primario dell'amministrazione quello di provvedere alle assunzioni di nuovo personale. Dopo venti anni circa - ha spiegato il sindaco Simone Cretaro - come abbiamo avuto la possibilità di programmare i concorsi lo abbiamo fatto. Si tratta di un risultato importante, frutto di oculata gestione finanziaria del nostro Ente, che sicuramente determinerà benefici in termini di servizi ai nostri cittadini.

Un iter che si è concluso prima del previsto nonostante anche le complicazioni e i rallentamenti dettati dalla pandemia. L'aiuto di nuove professionalità sarà molto importante anche per dare una grossa mano agli uffici amministrativi. Sarà una nostra priorità l'inserimento di ulteriore personale prima della fine dell'anno che andrà a potenziare l'organico comunale».