Girando lo sguardo da una parete all'altra si incontreranno gnomi e fate, re e cavalieri, leoni coraggiosi e lupi innamorati e tanti altri personaggi ancora. No non siamo in un parco giochi, ma in ospedale, nel reparto di Neonatologia dello "Spaziani" di Frosinone. I corridoi da qualche giorno sono "colorati". Colorati attraverso l'iniziativa dell'associazione onlus "Sara un angelo con la bandana", sodalizio nato dal desiderio della famiglia della piccola Sara di Giuliano di Roma che purtroppo è venuta a mancare dopo aver sofferto e combattuto strenuamente contro la malattia che l'ha colpita.

Sui pannelli del reparto le illustrazioni e alcune frasi estrapolate dalle fiabe e dalle favole, elaborate da adulti e bambini di diverse età, che hanno partecipato al concorso letterario e dato ampio spazio all'immaginazione proprio durante il triste e buio periodo della pandemia e della conseguente e necessaria didattica a distanza. L'associazione onlus "Sara un angelo con la bandana" ha proposto una donazione volontaria volta al decoro degli spazi dei reparti ospedalieri pediatrici.

Il gruppo, da sempre al fianco dei piccoli pazienti ricoverati e a sostegno della ricerca scientifica, ha proposto, a titolo gratuito, la realizzazione di un progetto dal titolo "ColoriAmo i nostri reparti", e che vede, nello specifico, l'abbellimento, attraverso pannelli decorati da un nostro grafico, secondo dei temi assolutamente in linea con l'utenza pediatrica, di corridoi, reparti, spazi adibiti ad attività ludico-ricreative per rendere il più possibile sereno, piacevole e colorato il lungo periodo di degenza ospedaliera di molti bambini.

L'iniziativa è interamente finanziata dall'associazione onlus e sostenuta dalla vendita di un libro "Sara raccontami una fiaba". All'inaugurazione dei giorni scorsi il personale ospedaliero del reparto di Neonatologia con il responsabile dottore Achille Campoli, la caposala Barbara Marziale, le infermiere Maria Cristina Mingarelli e Manola Palumbo, don Tonino Antonetti presidente onorario dell'associazione, Fabio Colagiovanni, presidente dell'associazione e papà di Sara, la mamma Sabrina Antonetti. Presenti inoltre la scrittrice Simona Riccardi, Gianluca Cristofanilli del Birdland centro copie Ceccano che ha sostenuto l'iniziativa e Ilenia Cerroni, l'illustratrice che insieme a Matilde Peruzzo ha realizzato i disegni del ibro.

Don Tonino ha impartito la benedizione nel reparto e pregato per il personale medico e i pazienti. Il dottore Campoli ha ringraziato don Tonino e l'associazione per l'iniziativa, sottolineando che quelle fiabe, quei testi, quelle illustrazioni serviranno anche per ricaricarsi quandosi è a volte stanchi, scoraggiati, perché seppur è il reparto della vita, possono presentarsi situazioni difficili. Nella stessa occasione sono state consegnate anche le uova di Pasqua nei reparti di neonatologia e pediatria.

«Nell'ospedale di Frosinone, le neo mamme e i neo papà potranno immergersi in un libro di fiabe senza sfogliarne le pagine - il post di don Tonino sul suo profilo social - Molte delle immagini e delle storie tratte dal libro "Sara raccontami una fiaba" sono state trasformate in pannelli che la nostra associazione ha voluto donare all'ospedale per riempire di colore e allegria i muri per lo più anonimi dei reparti. Storie da custodire come preziosi doni d'amore per i bambini che si affacciano alla vita. Grazie a tutti voi che avete creduto da subito a questo ambizioso progetto, grazie ai dottori e infermieri, persone veramente dal grande cuore, un grazie speciale anche a Birdland centro copie Ceccano per averci sostenuto in questa nuova missione».

L'associazione spera di estendere l'iniziativa anche ad atri ospedali. Intanto chi volesse può continuare a sostenere l'associazione acquistando il meraviglioso libro di fiabe che nasce da una sinergia di talenti. Per informazioni 0775.699029-331.8068733- 377.1489264 oppure inviare una mail a saraonlus@libero.it Sito internet www.saraunangeloconlabandana.com.