Hanno scelto nuovamente il palcoscenico della città di Veroli. Perché l'accoglienza, l'ospitalità, la collaborazione, lo scorso anno sono stati preziosi. E, come si dice, squadra che vince non si cambia. E così anche l'edizione di quest'anno del Tarantelliri, il festival di musica popolare tra i più rinomati della Ciociaria e ormai famoso in tutta Italia, si svolgerà nella città ernica.

A confermarlo l'associazione Tarantelliri, presieduta da Domenico Pallagrosi. Il direttore artistico e ideatore della manifestazione, Francesco Quadrini, ha annunciato che quella di quest'anno sarà sicuramente «una edizione romantica, speciale, con artisti da sempre vicini ai popoli oppressi. Sarà un "Best of". Cisco Bellotti il nostro primo ospite di livello, alla Bandabardò lo dovevamo in memoria di Erriquez e con il maestro Goran Bregovic il nostro concerto "internazionale". Grazie al sindaco di Veroli Simone Cretaro, alla consigliera delegata alla cultura Francesca Cerquozzi e a Gianluca Scaccia, presidente della Pro loco, per la preziosa ospitalità e collaborazione. Seguiteci per tutti gli aggiornamenti».

Orgogliosa che la città di Veroli sia stata scelta nuovamente per le serate del festival Tarantelliri, la consigliera Francesca Cerquozzi. «Siamo lieti che Francesco Quadrini e Domenico Pallagrosi abbiano scelto, anche quest'anno, Veroli come luogo dove tenere il festival Tarantelliri - ha sottolineato Francesca Cerquozzi - Per noi ospitare manifestazioni ed essere scelti da associazioni esterne al nostro comune per organizzare e svolgere eventi è un segnale importante e positivo che ci dice chiaramente che il progetto di puntare su cultura e turismo sta riscuotendo consensi e risultati. È su questo - conclude la consigliera delegata alla cultura - che vogliamo continuare a qualificare il futuro della nostra città. Con questa visione investiremo tutto l'anno».