È il giorno dell'addio. Oggi alle 15, nella chiesa di Santa Maria Maggiore di Valmontone, si terranno i funerali di Alisia Mastrodonato, la diciannovenne deceduta nella notte tra venerdì e sabato scorsi nel tragico incidente avvenuto sulla via Casilina, tra Colleferro e Segni. La salma della studentessa universitaria arriverà dal policlinico di Tor Vergata dove ieri è stata eseguita l'autopsia disposta dalla procura di Velletri che indaga sull'incidente in cui sono anche rimasti gravemente feriti il ventunenne al volante della Bmw Touring uscita fuori strada e un'altra amica della stessa età.

Il primo, risultato positivo al test alcolemico, è indagato per omicidio stradale, guida in stato di ebbrezza e lesioni gravissime ed è ancora ricoverato al policlinico di Tor Vergata. Si trova in ospedale, a Colleferro, anche l'altra giovane rimasta ferita a seguito dell'incidente avvenuto alle 2.30 mentre i tre amici rientravano a casa dopo aver partecipato a una festa di compleanno.
L'automobile sulla quale viaggiavano è uscita fuori strada, si è schiantata contro due alberi e ha terminato la sua corsa al centro della carreggiata. I tre giovani, rimasti intrappolati nelle lamiere della macchina, sono stati soccorsi ma per Alisia era troppo tardi.

L'intervento tempestivo di vigili del fuoco e carabinieri di Colleferro e 118, allertati dagli automobilisti di passaggio, non è stato sufficiente a salvare la vita alla giovane, appassionata di equitazione e pallavolo, con tanti sogni nel cassetto. Oggi il doloroso addio.