Veroli si conferma polo attrattivo per la scienza e la ricerca. Anche quest'anno, infatti, è in programmazione la Summer School on Optimization, Big Data and Applications (OBA), giunta ormai alla sua terza edizione. Organizzata dal Dipartimento di Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale "A. Ruberti" dell'Università Sapienza di Roma e dal Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione dell'Università di Firenze, con il patrocinio del Comune di Veroli, la Summer School si terrà da lunedì 4 a venerdì 8 luglio.

La novità di questa terza edizione è da individuarsi nella presenza, quali sponsor ufficiali, di tre prestigiose aziende: DEIX di Milano, Actor di Roma, Intuendi di Firenze. Le tematiche che verranno affrontate nei giorni di studio riguarderanno l'Intelligenza Artificiale e i Big Data. Le lezioni si protrarranno per otto ore al giorno e sono tenute da quattro docenti di livello mondiale: Alessandro Verri, professore dell'Università di Genova, Claudio Gentile, ricercatore di Google, Peter Frezier, professore della Cornel University, Andrew Gordon Wilson, professore della New York University.

La Summer School prevede un numero chiuso di partecipanti. Solo 40 saranno i giovani ricercatori ammessi. Tale limitazione non ha frenato le iscrizioni, che già giungono numerose. Significativa la circostanza che alcuni degli iscritti abbiano già preso parte alle precedenti edizioni, chiaro segno sia dello spessore scientifico riconosciuto alla Summer School sia del gradimento di Veroli quale città capace di ospitare gli studenti in un territorio che si caratterizza per le bellezze storiche, artistiche e naturali.

«È stata una scommessa avviata sei anni fa, grazie all'idea avuta da mia moglie Stefania - afferma il prof. Marco Sciandrone - scommessa ampiamente vinta grazie alle potenzialità infinite di Veroli e ai verolani, che supportano l'organizzazione con grande disponibilità e orgoglio. Il successo della Summer è stato il grimaldello che mi ha fatto pensare ancora più in grande per Veroli: infatti, è quasi tutto pronto per la costituzione dello Science Conference Center "Alan Turing", che si occuperà dell'organizzazione di eventi scientifici nei 12 mesi dell'anno. Veroli diventerà un polo di riferimento scientifico come lo è Erice. Questo è il mio impegno da innamorato di Veroli».