Il Comune compie un balzo avanti nel processo di digitalizzazione e porta online anche i servizi Suap e Sue. Stamane, alle 10, la nuova piattaforma web dedicata alla presentazione e alla gestione delle pratiche edilizie e delle attività produttive sarà presentata ai professionisti del settore. Durante la presentazione, alla quale parteciperanno il sindaco Massimiliano Quadrini, l'assessore alla transizione digitale Laura Palleschi e il consigliere delegato all'urbanistica Stefano Vitale, saranno eseguite alcune dimostrazioni pratiche.

"D'ora in avanti spiega l'ente in una nota sarà possibile presentare pratiche telematiche senza doversi recare personalmente negli uffici comunali; per farlo bisognerà accedere al sito del Comune ed essere in possesso di Spid oppure della Cie. La pratica online sarà sostitutiva di quella in formato cartaceo".

«L'obiettivo - spiega l'assessore - Laura Palleschi è quello di digitalizzare i servizi per rispondere alle esigenze dei cittadini e dei professionisti. Di aumentare, dunque, l'efficacia e l'efficienza della gestione delle pratiche da parte dell'ente e nel contempo consentire ai cittadini, ai professionisti e alle imprese di presentare le istanze in modalità completamente digita le, assolvendo ogni adempimento richiesto dalla legislazione vigente. L'attivazione di questo portale permette di raggiungere importanti risultati, in termini di semplificazione dei rapporti tra i cittadini e la pubblica amministrazione, riduzione dei tempi di attesa, snellimento del funzionamento degli uffici comunali».

«L'attivazione di questo portale ci permetterà di velocizzare e snellire l'iter relativo a tante pratiche che rientrano nella quotidianità dei cittadini, oltre che a monitorare la completezza e la regolarità delle stesse - aggiunge il consigliere delegato all'urbanistica Stefano Vitale - Si potranno caricare tutte le pratiche relative a interventi di manutenzione straordinaria, ordinaria, restauro, ristrutturazione, cambi di destinazione, premessi a costruire, Scia, Cila, Cel, eccetera, oltre che una serie di certificazioni varie e a breve anche le domande di affrancazione dai canoni di natura enfiteutica».

Soddisfazione viene espressa anche dal sindaco Massimiliano Quadrini: «È un passo importante nel doveroso cammino verso la digitalizzazione dei servizi, prerogativa indispensabile per il futuro del Paese e per rendere sempre più competitivo il territorio. Un'altra sfida vinta per il nostro Comune, che ha ancora molto da fare, ma che continua a credere e ad investire sulla digitalizzazione per migliorare l'efficienza dell'ente, la trasparenza e quindi il servizio offerto ai nostri cittadini».