«L'emergenza sanitaria non è finita e la campagna vaccinale con accesso diretto agli hub aziendali prosegue senza necessità di prenotazione». A specificarlo è la responsabile del servizio vaccinale della Asl di Frosinone Maria Gabriella Calenda. In questo momento è sufficiente presentarsi nei centri di vaccinazione, recentemente riorganizzati, proprio per accogliere chi ancora deve proteggersi dal virus.
È importantissimo, in funzione del numero dei casi che si registrano giornalmente e della capacità di trasmissione della nuova variante Omicron 2, procedere alla vaccinazione per coloro che non hanno ancora iniziato il ciclo vaccinale e completare il calendario con la seconda e terza dose, indispensabili per l'efficacia della protezione.

Anche coloro che dopo la seconda dose si sono infettati, devono sottoporsi alla dose booster, a distanza di120 giorni, per stabilizzare la propria protezione nel tempo. «Un appello particolare sottolinea la Calenda voglio rivolgerlo agli immunodepressi, soggetti particolarmente fragili, affinché si sottopongano alla quarta dose, prevista, al momento, specificamente per questa categoria di pazienti, e alla fascia dei giovani, visto l'elevato numero di contagi che si sta registrando in queste settimane in questa specifica popolazione: attendiamo anche loro, in accesso diretto, nei nostri hub».

Per favorire l'accesso diretto ai centri vaccinali aziendali la Asl di Frosinone, nei giorni scorsi, ha riorganizzato sedi e orari: ospedali di Alatri e Sora (adulti e pediatrico): lunedì-sabato 8.30-15.30, ospedale di Frosinone (adulti e pediatrico): lunedì-domenica 8.30-16.30, ospedale di Cassino (adulti): lunedì-sabato 14-18; domenica 8.30-13.30, Uos Cav Cassino (pediatrico): lunedì-mercoledì 12-16, martedì-giovedì-venerdì 12-14, Casa Salute Pontecorvo (adulti e pediatrico): lunedì-venerdì 8.30-13.30.