Visita lampo in città, nella tarda mattinata di ieri, del celebre giornalista Marco Sabellico, esperto enologo internazionale e curatore della guida "Vini d'Italia", pubblicata con successo dal "Gambero Rosso". Sabellico era stato ospite alcuni anni fa a Ceccano, in occasione di una mostra dell'artista Giovanna De Francesco.

Questa volta, in compagnia del suo amico ceccanese Pino Marella, ha voluto visitare la grande struttura della Mediateca di via San Francesco. Ha fatto gli onori di casa, a nome del sindaco Roberto Caligiore e dell'Amministrazione, l'assessore alla Cultura Stefano Gizzi, che già aveva accolto la volta scorsa il giornalista di origini ciociare. «Ringrazio di cuore l'amico Pino Marella per avere condotto nuovamente a Ceccano Marco Sabellico, una vera eccellenza nella promozione dei prodotti italiani di qualità all'estero. La sua presenza non è casuale e speriamo sia di sostegno al progetto di utilizzo della Mediateca per il corso accademico di Food Design.

Un progetto a cui lavorano generosamente da tempo il professor Claudio Vagnoni e Giulio Angelini, designer di caratura internazionale. Oggi (ieri, ndr) abbiamo potuto riflettere con grande serenità sulle potenzialità della struttura ceccanese e sulla necessità di studiare una serie di iniziative che possano far decollare il progetto. Secondo le indicazioni di Sabellico, sarà cura dell'Amministrazione Caligiore promuovere un ciclo di incontri sul territorio, iniziando dall'Istituto Alberghiero di Ceccano, che è un vero fiore all'occhiello dell'istruzione cittadina».

L'assessore conclude anticipando alcune importanti novità: «Puntiamo a una serie di attività, finalizzate a una "Summer School" con prestigiosi esperti, chef riconosciuti in campo internazionale, da organizzare per la prima volta sul territorio provinciale. Nello stesso tempo, stiamo valutando la possibilità di istituire corsi specifici di Food Design con attestato e riconoscimento di crediti anche universitari. Cercheremo di coinvolgere istituzioni, istituti scolastici, associazioni, sponsor per avere il massimo sostegno a un progetto nel quale crediamo fortemente»