Un innovativo progetto tra turismo, cultura e digitalizzazione. Attraverso Il Cammino di San benedetto (finanziato dal bando Impresa fa cultura della Regione Lazio) la Visual Arte srl, è riuscita nell'ambizioso progetto di mappare in 3D le opere del tratto di cammino che unisce le città benedettine di Subiaco e Cassino. Un punto di vista del tutto nuovo per la promozione del turismo nelle Terre di San Benedetto, che non a caso ricade nell'avvicinarsi della solennità del Santo il 21 marzo.

«La Visual Arte srl è lieta di invitare gli esperti del settore turismo - dicono gli organizzatori - gli appassionati di cultura e storia e la popolazione tutta all'evento conclusivo del progetto "Subiaco e il Cammino di San Benedetto". Grazie alla tecnologia
e ai visori a disposizione dei visitatori, sarà possibile visitare i luoghi della vita del Santo in 3D.

L'abbazia di Montecassino, il Sacro Speco e la Rocca dei Borgia a Subiaco, infatti sono stati riprodotti in grafica 3D iperrealistica con tecniche e tecnologie mai utilizzate prima in Italia, grazie alle quali chiunque potrà visitare i luoghi, riprodotti nei minimi particolari, da qualsiasi device. Dai Visori Vr al proprio smartphone».

La sera dell'11 marzo un avatar di San Benedetto aspetterà i visitatori all'ingresso del Palagio badiale per poter condividere in prima persona il racconto della
propria vita, in un'esperienza immersiva di digital learning. Le meraviglie digitali non finiscono qui, sarà possibile vedere infatti il prototipo della piattaforma
omnidirezionale per un'esperienza che coinvolge il visitatore in prima persona, e ancora, la stazione 5D che consentirà di volare su panorami straordinari
come le Gole del Melfa arricchirà l'evento organizzato per l'inaugurazione.

«L'Abbazia di Montecassino, un monumento ricco di storia e simbolo di religiosità, è stata riprodotta in realtà virtuale - dichiarano dal team di esperti - come mai fatto prima d'ora, sarà quindi possibile esplorarla in
realtà virtuale, sorvolarla o attraversarla come in un videogame. Ogni quadro, ogni statua sono stati riprodotti nei minimi particolari, senza limitazioni per il visitatore». L'appuntamento per l'inaugurazione è venerdì 11 marzo alle 17 presso il Palagio badiale, Sala degli Abati, in piazza Corte a Cassino.