Linfa rossa dal tronco di un pioppo appena abbattuto, a non molta distanza da un'area in cui sono stati individuati rifiuti interrati. I Gre, Gruppidi ricerca ecologica con a capo Salvatore Avella individuano a Sant'Elia Fiumerapido una pianta dall'anomala sfumatura e chiedono l'intervento dell'Ansmi per campionare e far analizzare il materiale. Ora è stato inviato un rapporto di prova al sottosegretario di Stato al ministero della Transizione ecologica, Ilaria Fontana.

«Dai dati delle analisi arriva una ulteriore conferma» avevano affermato dall'Ansmi poco tempo fa. Ora tutto è nelle mani del sottosegretario Fontana, mentre vanno avanti gli accertamenti degli inquirenti per capire bene lo stato delle cose. Quella linfa anomala, secondo gli attivisti, poteva essere il possibile indicatore di un presunto legame tra i rifiuti scoperti sotto la terra a pochi metri dall'argine del fiume e la colorazione anomala della pianta. Un ringraziamento speciale è arrivato all'Ansmi e a tutti i concittadini che hanno contribuito alla spesa per analizzare la linfa del pioppo.