Via Valle del Garigliano. Un nuovo incidente fa riaccendere i riflettori sul tratto di strada finito al centro di accese battaglie per la sicurezza all'anno zero. Ieri lo schianto tra uno scuolabus e una vettura condotta da una donna ha fatto temere il peggio. Per fortuna, nonostante la paura, nessun ferito: bimbi illesi.
Anche per la donna nessuna ferita importante. Ma, nonostante questo, le polemiche già accese sono tornate. Le recenti battaglie per la messa in sicurezza del tratto che collega Cassino con Rocca d'Evandro sono ben note.

L'impegno in tal senso dell'associazione "La Notte degli Angeli", pure. I volontari della "Notte degli Angeli" sono scesi più volte in campo per chiedere interventi utili a mettere in sicurezza il tratto che nel corso degli anni ha assunto un ruolo sempre più importante tra Lazio e Campania, un rettilineo di circa 900 metri dovei veicoli viaggiano ben oltre i limiti consentiti di 50 chilometri orari. E nonostante qualche piccolo intervento, ancora troppo poco si è fatto. L'incidente di ieri, che ha visto coinvolto uno scuolabus, poteva avere ben altra conseguenza. Occorre non abbassare la guardia.