Processo Mollicone, udienza choc. Uno dei testimoni chiamati a ricostruire le indagini e gli accertamenti dopo la morte di Serena ha riferito sul contenuto delle memorie estrapolate dai cellulari della famiglia Mottola. Il vice brigadiere Luigi Giobbe ha riferito sulle attività eseguite, facendo emergere un dettaglio non attinente al procedimento ma assolutamente inatteso.
Proprio dal cellulare dell'ex maresciallo Franco Mottola sarebbero emerse tra le quasi 30.000 foto estrapolate una decina di natura sessuale, 8 delle quali dal contenuto pedopornografico. Tale che per questa ipotesi si procede separatamente davanti al Tribunale Ordinario di Napoli, le cui indagini sarebbero in dirittura d'arrivo o da poco concluse. In aula pochi minuti fa è stato proprio il presidente Massimo Capurso a chiedere che si relazionasse anche su aspetti non attinenti al processo in corso, perché relativi comunque alla personalità dell'ex comandante. A rispondere ora alle domande dei pm Siravo e Fusco il vice sindaco di Arce, Sisto Colantonio.