Al numero di emergenza 112 è giunta una chiamata: «Correte, abbiamo i ladri dentro casa». I carabinieri della stazione di Veroli, subito allertati dalla centrale, si sono precipitati nel luogo indicato dalla segnalazione, un'abitazione situata in una località periferica della città, dove appunto era stato segnalato un furto in corso. Giunti tempestivamente sul posto, i militari dell'Arma hanno intercettato all'interno dell'abitazione indicata come luogo del furto un uomo di 55 anni del posto che, vistosi scoperto, ha tentato di darsi alla fuga ma è stato immediatamente bloccato dai militari. L'uomo, entrato nella casa dopo aver rotto un vetro della finestra della camera da letto, aveva asportato un compressore ad aria e varie bottiglie di vino. Soltanto l'intervento repentino dei carabinieri ha permesso di evitare che quest'ultimo potesse trafugare ulteriori beni per poi far perdere le proprie tracce.

La refurtiva recuperata è stata contestualmente restituita ai legittimi proprietari mentre l'arrestato, indagato per il reato di furto, una volta espletate formalità di rito, così come disposto dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Frosinone, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza della Compagnia dei carabinieri di Alatri, in attesa dell'udienza. Questa si è tenuta con rito direttissimo, a seguito della quale è stato convalidato l'arresto e l'uomo è stato rimesso in libertà. Ora dovrà affrontare il processo in cui sarà formalmente accusato di furto.