Un infermiere di quarantanove anni, abitante a Minturno, è morto ieri in seguito ad un grave incidente stradale verificatosi sulla strada statale Domiziana, in territorio di Mondragone. A perdere la vita è stato Giancarlo Iannotti, originario di Aversa, ma da qualche anno trasferitosi a Minturno, dove viveva al civico sei di via San Sebastiano, nei pressi dello stadio Caracciolo Carafa Rolando Conte.

Una tragedia che si è consumata poco dopo le undici di ieri mattina, mentre il quarantanovenne stava rientrando a Minturno, a bordo della sua Fiat Ulysse. Giunto al km 23+500 della Domiziana (7 Quater), per cause ancora in corso di accertamento, l'auto condotta dallo Iannotti si è scontrata frontalmente con un autocarro che trasportava animali domestici e che procedeva nella direzione opposta.

Un urto violentissimo che ha provocato il decesso immediato dell'infermiere, il cui corpo, ormai senza vita, è stato estratto dalle lamiere contorte della sua auto dai Vigili del Fuoco di Mondragone. Questi ultimi hanno dovuto forzare lo sportello del lato guida, per consentire ai medici di soccorrerlo. Ma inutile si è rivelato l'intervento dell'ambulanza del 118, il cui personale sanitario non ha potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, il cui capo è rimasto riverso sul volante della sua auto.

Poche invece le conseguenze per il conducente dell'autocarro, rimasto lievemente ferito. Ancora da determinare le cause della violenta collisione, che sarebbe avvenuta per una presunta invasione di corsia.
Saranno gli accertamenti dei carabinieri della Compagnia di Mondragone che stabiliranno le responsabilità. La salma della vittima, subito dopo il recupero, è stata trasferita presso l'istituto di medicina legale di Caserta, dove si terrà l'esame autoptico, così come disposto dall'autorità giudiziaria del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, competente per territorio.
In seguito all'incidente l'arteria statale Domiziana, direzione Garigliano, è stata chiusa temporaneamente al traffico. Ciò per consentire ai Carabinieri della Compagnia di Mondragone di effettuare i rilievi del caso e alle squadre dell'Anas, intervenute sul posto, di bonificare la strada, riaperta nel primo pomeriggio.

Giancarlo Iannotti, da qualche anno, si era trasferito al centro di Minturno capoluogo. Il prossimo ventiquattro agosto avrebbe compiuto cinquanta anni; era un infermiere pediatrico iscritto all'albo della provincia di Caserta dal 1994 e svolgeva la propria attività nel casertano. Ieri mattina l'ultimo suo viaggio, proprio mentre stava rientrando a Minturno, città nella quale aveva scelto di vivere.