Raccoglievano soldi per una buona causa ma erano dei truffatori: in tre finiscono nei guai. È accaduto nei giorni scorsi all'esterno di un negozio di Cassino dove i tre finti associati a una onlus a sostegno degli ipovedenti hanno chiesto un contributo ai clienti in uscita dall'esercizio commerciale.

Ma qualcosa non ha convinto molto un agente fuori dal servizio che ha deciso di andare fino in fondo: i tre due uomini e una donna tutti cittadini rumeni, sono infatti risultati affatto i rappresentanti della benefica associazione. Ma tre truffatori.

Che avrebbero anche cercato di opporsi al controllo.
Per loro è scattata una denuncia a piede libero per truffa e resistenza. E un foglio di via obbligatorio.