Un episodio che ha generato non poca confusione del centro della Valle dei Santi. Si è registrato venerdì sera alle 20.30 circa. Un uomo di origini nordafricane di trenta anni ha sparso benzina sulla strada provando a dare fuoco. È accaduto nei pressi del monumento ai Caduti a pochi metri da alcune autovetture e dalle abitazioni. L'uomo, in evidente stato di alterazione forse a causa dell'alcol, ha alzato i toni e le urla hanno richiamato l'attenzione di alcune persone che si trovavano poco distanti. E tra queste c'era proprio il sindaco Francesco Lavalle che ha tentato, insieme ad altri, di tranquillizzare l'uomo che continuava a gettare il liquido infiammabile a terra dando fuoco con l'accendino.

Attimi di paura finché sul posto non sono intervenuti i carabinieri della stazione di San Giorgio, della Compagnia di Pontecorvo. Il giovane è scappato e i militari sono riusciti a rintracciarlo poco distante, ma il trentenne si è scagliato contro gli uomini dell'arma. Per lui è scattato l'arresto per resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Il trentenne, già noto alle forze dell'ordine per altri episodi che si sono verificati nei giorni scorsi, sembrerebbe avere anche problemi familiari. Non si è registrato nessun danno a persone o a cose, tantomeno a veicoli.

Sicuramente il caos e la confusione generati dall'episodio sono stati uno degli argomenti più dibattuti in paese nella giornata di ieri. Gli uomini dell'Arma hanno raccolto informazioni e dettagli necessari ricostruire quanto accaduto ma sembrerebbe essere piuttosto evidente ciò che si è verificato venerdì sera.
L'uomo, presumibilmente in stato di ebbrezza, si sarebbe procurato una piccola tanica di benzina che avrebbe poi sparso in strada cercando di appiccare il fuoco. Tanto trambusto, poi la fuga e l'intervento repentino dei carabinieri.