Scendono i nuovi casi di Covid, l'incidenza, il tasso di positività, ma risalgono ricoverati e morti, rispettivamente uno e due in più. Otto le persone in terapia intensiva.

La giornata
Gli 885 nuovi contagiati sono 322 e 139 in meno rispetto alle 24 ore precedenti e a mercoledì scorso.
Ciò significa che in settimana sono 2.359 i positivi, a 786,33 di media, in discesa del 5,79% rispetto ai 2.504 (a 834,67 di media) della precedente settimana, sempre al mercoledì. La differenza si assottiglia rispetto a due settimane fa: -0,12% (i casi erano 2.356), mentre si ha un crescita nel confronto a tre (+3,51%) e quattro settimane (+1,98%) quando i casi furono 2.279 e 2.313.
Sabato e festivi esclusi, non si scende da quota 700 casi giornalieri dai 677 dell'ultimo dell'anno 2021.
I nuovi positivi sono stati 98 a Sora, 83 a Frosinone, 62 a Cassino, 59 ad Alatri, 52 ad Anagni, 41 a Ferentino, 40 a Veroli, 25 ad Arpino, Pontecorvo a 24, Ceccano e Isola del Liri a 22, Monte San Giovanni Campano a 21, Fiuggi a 20, Roccasecca a 16, Arce a 15, Amaseno, Paliano, Pico e Torrice a 11, Boville Ernica e Piedimonte San Germano a 10, Castelliri, Pofi e Sant'Elia Fiumerapido a 9, Casalvieri, Cervaro, Ripi e San Giorgio a Liri a 8, Aquino a 7, Acuto, Atina, Campoli Appennino, Esperia, Santopadre e Serrone a 6, Castrocielo, Ceprano, Piglio, Pignataro Interamna, San Giovanni Incarico, Sant'Apollinare, Villa Latina e Villa santa Lucia a 5, Alvito, Ausonia, Casalattico, Fontana Liri, Fumone, Sgurgola e Supino a 4, Arnara, Colfelice, Colle San Magno, Giuliano di Roma, Guarcino, San Donato val di Comino, Torre Cajetani, Trevi nel Lazio e Vallecorsa a 3, Broccostella, Castro dei Volsci, Morolo, Patrica, Pescosolido, Strangolagalli e Trivigliano a 2, Coreno Ausonio, Gallinaro, Picinisco, Rocca d'Arce, Settefrati, Vallemaio, Vallerotonda, Vicalvi e Viticuso a 1.

I decessi
Si allunga la lista delle vittime per Covid. Ieri ne sono state comunicate due: un uomo di 82 anni di Pofi e una donna di 88 anni di Castelnuovo Parano, entrambi con pregresse patologie. Si tratta dei primi decessi del mese di febbraio e del quarto e quinto della settimana.
La scorsa si era chiusa a 11, quella prima a 4 e tra il 10 e il 16 gennaio a 14.

Gli indicatori
La diminuzione dei casi porta la riduzione dell'incidenza ogni 100.000 abitanti, ieri a 1.266,04. Si tratta del dato migliore degli ultimi tempi, secondo solo ai 1.258,28 del 26 gennaio. Il picco è stato raggiunto, finora, il 28 gennaio con 1.301,89. Si registra una contrazione pure del tasso di positività, sceso al 13,53%. La media settimanale si posiziona così al 12,99%, in discesa rispetto al 14,75% con cui ci è chiusa la precedente.
La campagna Ieri l'Asl di Frosinone ha aperto le porte alla campagna vaccinale dedicata alle donne in gravidanza o in allattamento. E le prime si sono presentate nei vari punti ove erano state allestite le postazioni, a Frosinone, ad Alatri, Sora e Piedimonte San Germano. Organizzato pure uno spazio aperto per consigliare e informare le donne che stanno per avere o hanno avuto un bambino. Intanto, il tour vaccinale itinerante ieri è stato a Fiuggi (140 le somministrazioni nella sola mattinata).

Il bollettino
Nel Lazio su 103.464 tamponi, si sono registrati 10.560 nuovi casi positivi (-1.571), 26 decessi (+1), 2.089 ricoverati (+8), 196 terapie intensive (-2) e 14.297 guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è al 10,2%.
I casi a Roma città sono stati 4.978. L'assessore Alessio D'Amato evidenzia: «curva con trend in calo, meno 30% rispetto alla scorsa settimana». In Italia 118.994 nuovi casi e 395 morti. Tasso al 12,3%,