La comunità di Pignataro è stata scossa da una brutta notizia. All'età di novantanove anni è venuto a mancare Livio Risi, reduce della seconda guerra mondiale e noto commerciante del paese. A darne notizia lo stesso figlio. «È venuto a mancare il nostro caro Livio Risi. Prima artigiano, poi commerciante, marito, padre e nonno esemplare, lascia un grande vuoto a tutti noi in particolar modo nei pronipoti che non hanno potuto conoscere meglio il loro bisnonno. Grazie di tutto papà» l'accorato messaggio affidato ai social.

Molto conosciuto e amato nel paese, Risi noto con il nomignolo di Liviuccio è stata una persona stimata e un maestro di vita per diverse generazioni. Ha partecipato alla seconda guerra mondiale, di cui con fierezza e dignità raccontava i brutti mesi trascorsi tra le truppe.
Dopo il conflitto, ha contributo alla ricostruzione morale e materiale della comunità.

Commosso il ricordo di Marcello Cavaliere: «Quanti ragazzi hai visto avvicinarsi al tuo deschetto e come dimenticare i ferri con i chiodini che immancabilmente ognuno di noi voleva inchiodare sul bordo.
Poi l'Inter, le schedine, il caffè lungo e corretto di Totonno. Ancora sto ridendo per tutte le volte che mettevi i nuovi ragazzi a "intostare l'acqua".
Occorrerebbero giornate per raccontare cosa succedeva "rent la puteca".