La vicenda Dhi-Trisulti è chiusa da un pezzo, ma Benjamin Harnwell non ha perso il gusto (e la voglia) della polemica. Sul nuovo social network "Gettr", Benjamin Harnwell, presidente della Dhi, attacca ancora il ministro Franceschini, uno dei suoi bersagli preferiti, usando come temi la certosa collepardese e il recupero del carcere di Santo Stefano, sull'isolotto di fronte a Ventotene.

«Steve Bannon ed io – scrive Harnwell – abbiamo cercato di lanciare un'accademia per futuri leader politici per promuovere l'Occidente giudeo-cristiano in un ex monastero, utilizzando solo denari raccolti privatamente. Franceschini, il comunista ministro della cultura, ci ha cacciato con accuse totalmente inventate, sostenendo stranamente che la nostra destinazione d'uso non era consona alla storia dell'edificio».

E Santo Stefano? «Questo stesso ministro ha appena approvato un nuovo progetto, e solo Dio sa quanti denari dei contribuenti ha promesso: un'Accademia per formare i futuri leader politici europei secondo i valori dell'establishment. In un ex carcere. In una svolta ironica, io appoggio pienamente questo sforzo. Non riesco a pensare a un progetto più consono alla storia di un edificio che un tempo ospitava criminali e delinquenti che addestrare i nostri futuri padroni globalisti». Nonostante abbia lasciato la Ciociaria e la certosa da luglio scorso, Harnwell non dimentica ancora Trisulti.