Ancora sangue sulle strade della Capitale dove nel pomeriggio del 19 gennaio si è consumata l'ennesima tragedia. Vittima un 74enne, rimasto ucciso nell'investimento avvenuto su via Tiberina. Mancavano pochi minuti alle 18 quando, all'altezza del civico 391, la vittima a bordo della sua auto si è fermato sul ciglio della strada. Un guasto all'auto, la necessità di verificare qualcosa: fatto sta che l'uomo è sceso dalla sua vettura.

A bordo strada, pochi istanti dopo, è finito travolto da un'auto che sopraggiungeva. Alla guida della Jeep Renegade un 78enne che si è fermato a prestare i primi soccorsi, allertando il 118 e le forze dell'ordine. Inutili però i tentativi di salvare l'investito, morto praticamente sul colpo. 

Cosa è successo saranno i rilievi degli agenti del XV gruppo Cassia della polizia locale a dirlo. Da stabilire cosa ha portato la vittima a fermarsi lungo la Tiberina e a scendere dall'auto e le circostanze in cui è avvenuto l'investimento. I due veicoli coinvolti intanto sono stati posti sotto sequestro.