Lunedì è previsto il rientro per tutti gli alunni delle scuole della città. La decisione è stata assunta concordemente nel corso di una riunione in teleconferenza tra il sindaco, Enzo Salera, l'assessora alla Pubblica Istruzione, Maria Concetta Tamburrini, e i dirigenti scolastici.

La ripresa delle lezioni dopo le prolungate vacanze natalizie non sta certo a significare che si sia superata l'emergenza, che, purtroppo, permane tuttora. Ma la settimana trascorsa con le scuole ancora chiuse è servita a organizzare meglio l'attività didattica alla luce delle nuove direttive.

I dirigenti hanno assicurato che la situazione del personale, docente e non docente, consente ora di assicurare la copertura dell'orario scolastico prescritto.
«L'attenzione dell'amministrazione comunale sul problema scolastico cittadino continuerà ad essere tenuta alta - hanno assicurato sia il sindaco che l'assessore - I nostri scolari devono poter usufruire del loro diritto allo studio nel modo più completo ed efficace. Assicuriamo un monitoraggio costante della situazione in raccordo con i dirigenti scolastici».

Insomma è stato fatto il punto tra amministratori e dirigenti scolastici e, fortunatamente, in una settimana, si è risolta l'emergenza del personale scolastico assente. L'organizzazione è stata fatta ma l'allerta resta alta. Molti genitori stanno procedendo con le vaccinazioni anche sui figli dagli 11 anni, anche se le remore e i dubbi continuano ad esserci. Si spera che l'impegno e il sacrificio di una parte di società possa essere ripagato da altrettanto impegno da parte degli adulti e del mondo dei "grandi".