L'incidente era stato registrato l'altra sera nella zona di San Bartolomeo. Un uomo alla guida della sua utilitaria aveva investito una donna di cinquantanove anni della zona, facendola rovinare a terra. Ed era stato proprio il conducente della vettura a offrire i primi soccorsi alla signora che nell'urto contro il parabrezza ha riportato diverse ferite.

La cinquantanovenne di Cassino, trasportata al Santa Scolastica, visto il politrauma è stata quindi trasferita a Roma ma per fortuna, non in pericolo di vita. Intanto i militari della Compagnia di Cassino hanno avviato i necessari accertamenti per ricostruire l'esatta dinamica.
Dall'approfondimento dei dati è emerso che l'uomo alla guida non aveva né patente né assicurazione. Per questo, oltre che per le lesioni, è stato denunciato a piede libero.

Non solo sosta selvaggia (pure da record): l'implementazione dei controlli in città ha permesso di scoprire negli ultimi tempi anche un numero elevato di auto senza revisione né assicurazione. La polizia municipale di Cassino, in particolare, è più volte scesa in campo con il targa system. Gli automobilisti in crisi preferiscono "evitare" la revisione rispetto dal pagamento dell'assicurazione: essere fermati alla guida di un veicolo sprovvisto di revisione comporta sanzioni amministrative più blande rispetto a quelle previste in assenza di copertura assicurativa, ma non per il portafogli. Senza parlare delle conseguenze legate alla decurtazione di punti sulla patente o al sequestro dei mezzi: con un veicolo senza revisione non si può circolare e i recidivi rischiano multe fino a 7.000 euro.