Il periodo festivo si è concluso e ci siamo trovati ancora una volta a fare i conti con la realtà e con il maledetto virus che da anni ormai "decide" della nostra quotidianità. Ma ci sono luoghi in cui tempo, virus, paure, speranze si fondono. E per l'Epifania la magia è esplosa tra i corridoi. Befana in pediatria.

«Un po' di dolcezza all'ospedale Santa Scolastica - scrivono dalla Asl di Frosinone sui social -. Queste calze sono state realizzate da due infermiere del reparto di rianimazione che a casa, nei momenti di riposo tra un turno e l'altro, nonostante la stanchezza e la fatica, hanno preparato nei giorni scorsi una calza personalizzata per ogni operatore del reparto, infermieri, medici e oss, ciascuna curata nei minimi particolari. L'ultima calza è per una persona speciale, la signora Amasia, che esce da una gravissima patologia e che tra un paio di giorni verrà dimessa a domicilio».
E si va avanti, con attenzione e impegno.