L'anno nuovo inizia come quello vecchio sul fronte dei furti. I ladri, infatti, continuano a violare le abitazioni in cerca soprattutto di denaro contante e gioielli. Ormai foto e sfoghi viaggiano sui social a gran velocità. Nella serata di lunedì sono stati registrati un nuovo furto a Sora, nel quartiere di Costantinopoli, e un tentato furto ad Isola del Liri superiore.

A Sora, non lontano dal parco intitolato a don Mario Morganti, i malviventi sono entrati in una casa e hanno portato via un bracciale e un anello. Il proprietario, rientrato intorno alle 20, ha notato la finestra forzata e ha subito realizzato quanto accaduto: l'appartamento era completamente a soqquadro. A Isola del Liri, invece, i ladri non sono riusciti a portare a termine il colpo.

"Tentativo di furto in casa mia questa sera alle 19.50 circa - ha scritto in un post il proprietario dell'abitazione presa di mira dai malviventi nel quartiere di San Carlo -. Eravamo in casa, abbiamo sentito un rumore: una sagoma d'uomo dietro i vetri sul balcone, al primo piano. Per tentare di entrare, hanno rotto la doppia finestra ed hanno tentato di entrare dalla finestra interna. Ho gridato e si sono dati alla fuga. Il tempo di uscire sul balcone e sono scappati saltando sulla tettoia del garage, dileguandosi verso Campo De Grilli".

Il proprietario di casa li descrive così: "Erano in due, abbastanza giovani, o almeno così sembravano nel buio attenuato dalla luce dei lampioni: uno con la testa rasata, i capelli cortissimi, e l'altro con un giubbetto ed un cappellino. Sono intervenuti i carabinieri, hanno fatto i rilievi e raccolto la denuncia. Attenti tutti...anche i ladri!".

Una pioggia di commenti di vicinanza si è subito riversata sui social. Ieri mattina il giovane autore del post ha pubblicato anche le foto delle orme che i ladri, con le scarpe sporche, hanno lasciato sul suo terrazzo dell'appartamento al primo piano, in una strada centrale e trafficata. L'appello è sempre lo stesso e risuona oggi più forte che mai: si chiedono telecamere per sorvegliare ogni zona, in centro e in periferia, perché con l'ansia di essere vittima di furti è difficile convivere.
Va evidenziato che negli ultimi mesi le forze dell'ordine hanno intensificato i controlli sul territorio, ma i ladri continuano ad esserci e le famiglie continuano ad avere paura di lasciare le proprie case incustodite.