È stata approvata la Legge di stabilità regionale 2022 con la quale si consente lo svolgimento dei corsi di tatuaggio e piercing secondo la disciplina previgente.
L'articolo 7 introduce l'articolo 4 bis "(Operatori di tatuaggio e piercing di altri Stati)", che al comma 2, lettera c), punto2 bis, prevede quanto segue "Al fine di consentire gli adempimenti di cui al decreto legislativo 16 ottobre 2020, n. 142 (Attuazione della direttiva (UE) 2018/958 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 28 giugno 2018 relativa a un test della proporzionalità prima dell'adozione di una nuova regolamentazione delle professioni), fino alla data di adozione delle deliberazioni di attuazione e di integrazione di cui all'articolo 9, per l'esercizio dell'attività di tatuaggio e piercing e per lo svolgimento dei percorsi formativi per l'attività di tatuaggio e piercing continua ad applicarsi la disciplina vigente prima della data di entrata in vigore della presente legge.

Fino alla medesima data è consentito l'avvio o la prosecuzione dell'attività di cui all'articolo 4, comma 5, esclusivamente tramite l'utilizzo di dispositivi del tipo a cartuccia monouso con pre-orecchino incapsulato oppure a cartuccia protettiva, previa comunicazione al Comune.