Hanno litigato e poi lei, fingendo una pace, si è avvicinata e, con la scusa di un bacio, gli ha staccato un pezzo di lingua con un morso. A ricostruire il caso, i carabinieri che hanno arrestato una donna di 40 anni belga, con l'accusa di lesioni gravissime. La turista è stata portata in caserma dai militari dopo il sopralluogo fatto dagli investigatori della VII sezione di via in Selci nella camera di un bed and breakfast di Trastevere dove alloggiava la coppia.

A dare l'allarme nella notte, con una chiamata al 112, era stato proprio l'uomo, anche lui belga di 40, raccontando di essere in strada sanguinante, nelle vicinanze del bed and breakfast dove alloggiava, con la lingua tagliata. I carabinieri sono intervenuti sul posto trovando nel frigobar della camera il pezzo di lingua mancante. I due, che avevano affittato la camera, avrebbero però fornito agli inquirenti versioni discordanti.

La vittima è stata portata con urgenza al San Camillo. E così, dopo una breve indagine, i militari hanno ricostruito che con un morso la donna aveva tranciato la lingua al compagno nel corso di una finta riappacificazione, dopo appunto una lite. Prima della discussione i due erano andati a cena fuori. Forse arrivati in camera si è accesa la miccia, fino all'allarme lanciato intorno alle tre del mattino. L'arresto della donna dovrà essere ora convalidato.