Ha concluso serenamente la sua esistenza terrena Raffaele Fimiani, per tutti Rocco, storico titolare del Caffè Centrale in piazza Saturno ad Atina. È morto domenica. Aveva 92 anni. Da generazioni la famiglia Fimiani ha gestito il locale situato a piano terra del palazzo Ducale e aveva due ingressi, uno su piazza Saturno e l'altro sull'adiacente piazza Veroli, dove era il primo accesso al locale "caffetteria" creato esattamente cento anni fa dal bisnonno di Raffaele, Rocco Fimiani, venuto ad Atina dalla provincia di Salerno.

Da allora l'antica caffetteria crebbe di popolarità e clientela grazie anche al fatto che da Salerno fu introdotta ad Atina la cultura del caffè in tutte le sue componenti. Il successo fu tale che da locanda di paese divenne Caffè Centrale e fu aperto un altro accesso, quello su piazza Saturno. Insieme al caffè, il locale che fu di Rocco e poi di Lorenzo (Enzo) e quindi di Raffaele, è famoso anche per il gelato prodotto da antiche macchine e la pasticceria curata dalla moglie Giuseppina Delicata.

Per oltre settant'anni, il Caffè Centrale è stato un ritrovo per generazioni di atinati: quello fu scelto come ricevitoria delle schedine del totocalcio (la prima in Valle di Comino) e posto telefonico pubblico. Ora lo storico bar è gestito da Enzo, figlio di Raffaele, e fino a poco tempo fa dalla figlia Claudia.