Controlli volti ad imprimere maggiore sensibilizzazione dei cittadini, e più specificatamente, in capo ai titolari degli esercizi commerciali sulla necessità di effettuare reali e serrate verifiche dei green pass con particolare attenzione ai luoghi di maggior affollamento. Sono proseguiti anche nello scorso week-end i controlli della polizia locale nei ristoranti e pizzerie di Veroli. Sei locali si sono aggiunti agli altri controllati una settimana fa dagli uomini coordinati dal comandante Massimo Belli. E si proseguirà anche durante le feste, interessando inoltre i bar. Nessuna irregolarità è stata riscontrata fino ad ora.

Sabato scorso sono stati controllati alcuni ristoranti tra Castelmassimo, Santa Francesca e Casamari. Ieri altri del centro storico. «Massima discrezione nei controlli e massima collaborazione dei titolari che ci hanno ringraziato poiché rappresentano il vero deterrente agli ingressi nei ristoranti senza green pass sottolinea il comandante della polizia locale Massimo Belli Inoltre i controlli si svolgono con la presentazione da parte dei clienti contestualmente sia del green pass sia del documento al fine di evitare prassi scorrette e penalmente rilevanti.

Peraltro i gestori dei ristoranti si fanno forza dei nostri controlli nei confronti dei clienti più restii a mostrare il green pass sapendo che - aggiunge Belli - se viene trovato un cliente del pubblico esercizio senza green pass per legge è sanzionato, con 400 euro di verbale, anche il titolare del locale, oltre al cliente sprovvisto del documento che autorizza a consumare i pasti nei ristoranti». Tale attività dei vigili urbani ha consentito un riscontro immediato sul rispetto della normativa in vigore verificando la sensibilità e il buonsenso della comunità.