Fermato con la droga in auto, nasconde la dose di cocaina in bocca, ma viene scoperto dai carabinieri.
Dopo la perquisizione del veicolo, i militari si sono recati nell'abitazione dell'uomo dove hanno trovato 27 grammi di cocaina pronta per essere confezionata, un bilancino di precisione e del materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente.

L'uomo, un cinquantasettenne di Ceprano incensurato, è stato posto agli arresti domiciliari con l'accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio ed è in attesa dell'udienza di convalida dell'arresto.
L'operazione dei carabinieri di Ceprano, al comando del Maresciallo Augusto Proietti, coordinati dalla Compagnia di Pontecorvo, è scattata nella tarda serata di giovedì scorso durante un servizio di controllo del territorio teso al contrasto di reati predatori e dello spaccio di droga.

L'uomo si aggirava in via Campidoglio, a ridosso del centro, a bordo della sua auto, quando è stato fermato dai militari dell'Arma. A quel punto, pensando di non essere notato, si è messo in bocca la dose di cocaina, già confezionata, ma è stato scoperto.

Il controllo è proseguito poi nella sua abitazione, dove i militari hanno trovato circa 27 grammi di cocaina pronta per essere confezionata in dosi, nonché un bilancino di precisione ed altro materiale utilizzato per il confezionamento dello stupefacente. Una volta espletate le formalità di rito, la cocaina e il materiale ritrovato sono stati sottoposti a sequestro, il cinquantasettenne, così come disposto dall'autorità giudiziaria, è stato posto gli artisti domiciliari in attesa dell'udienza di convalida.

Sempre nel corso della stessa serata, sono state eseguite otto perquisizioni personali e veicolare, sono state identificate cinquanta persone e controllate trentacinque autovetture. Proseguono i controlli dei carabinieri che effettuano fermi, servizi speciali e posti blocchi per contrastare i furti e lo spaccio di droga.
Ceprano occupa una posizione strategica: servita da diverse arterie stradali, centrale nel comprensorio, a metà strada fra Roma e Napoli, per cui l'attenzione delle forze dell'ordine è massima.