La notizia è arrivata nella tarda serata di martedì e ha scosso l'intera comunità. Enrico Olevano, 48 anni, è morto in un ospedale romano dove era ricoverato da qualche giorno. Grande cordoglio e commozione, ad Anagni, per la scomparsa prematura del ristoratore, che recentemente aveva aperto come co-titolare un locale di cucina internazionale in via Piscina, molto frequentato soprattutto da giovani, che gestiva insieme alla moglie Lara Stefani e al figlio Filippo.

Appassionato di sport (era stato presidente del "Frassati" di Anagni) e di musica, Enrico Olevano era conosciuto e apprezzato da tutti. Numerosi i messaggi di cordoglio arrivati da amici e familiari anche sui social, a ricordare un uomo buono e socievole, sempre pronto ad aiutare che aveva bisogno. Un'altra persona giovane andata via troppo presto, dopo la scomparsa avvenuta nei giorni scorsi di Lorella Petrucci, stroncata da una grave malattia a soli 52 anni. In questi casi la comunità si stringe attorno ai familiari, partecipando al loro dolore.

I funerali di Enrico Olevano si terranno oggi nella Basilica Cattedrale di Anagni. Saranno in tanti ad attendere la salma di ritorno da Roma.