Volto coperto, guanti e una tronchese. Aveva raggiunto un'abitazione per compiere un furto. Scoperto dai carabinieri mentre rubava un discendente di rame.
Arrestato un quarantacinquenne. I carabinieri del Norm della Compagnia di Anagni hanno arrestato per furto in abitazione un ferentinate, già censito per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Nello specifico, l'uomo è stato sorpreso da una pattuglia mentre asportava dall'esterno di un'abitazione un discendente di rame delle acque piovane.

Lo stesso, stando alle accuse, per compiere l'azione, tra l'altro, aveva coperto il volto e aveva guanti e una tronchese di 50 cm circa. Il tubo di rame recuperato, di 170 cm circa, è stato restituito al proprietario dell'abitazione e il quarantacinquenne, dopo le formalità di rito, è stato trattenuto nelle camere di sicurezza del Comando Compagnia a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Martedì la convalida dell'arresto e l'uomo, difeso dall'avvocato Mario Cellitti ha chiesto il patteggiamento.
Rimesso in libertà senza alcuna misura cautelare.
Il ferentinate ha patteggiato a otto mesi di reclusione e duecento euro di multa.