L'inchiesta è sempre "Acqua nera", quella aperta dalla procura di Cassino sull'inquinamento del fiume nella zona industriale.

Ora nelle maglie della dettagliata indagine del pm De Franco sono finiti altri quattro professionisti: Marco Delle Cese e Vincenzo Di Vizio in qualità di presidente e direttore generale del Cosilam; insieme a Francesco Canal e Alessio Plebani, direttore e responsabile della cartiera Reno De Medici.

Alla base delle contestazioni, le presunte responsabilità dei valori oltre la soglia degli scarichi nelle acque di rio Pioppeto. L'inchiesta, lo ricordiamo, è la stessa che a settembre aveva coinvolto il presidente Riccardo Bianchi, l'amministratore Roberto Orasi e Amedeo Rota, responsabile degli impianti Cosilam gestiti da AeA. Oltre a Laura Paesano, project manager della società e Jessica Bartolucci, responsabile dell'impianto.