La Giornata mondiale contro la violenza sulle donne organizzata presso l'Itis "Morosini" di Ferentino, è stata un vero successo soprattutto per la profonda partecipazione degli alunni coinvolti oltre ogni previsione.

Ad essi hanno fatto degna cornice l'impegno del corpo insegnante e del personale Ata accumunati dal sentimento di solidarietà e rispetto, cardini degli insegnamenti impartiti ai giovani di oggi. Durante gli incontri tra gli alunni e le varie personalità che hanno presenziato, da menzionare gli interventi di Cristina Pagliarosi, direttore tecnico superiore psicologo della Polizia di Stato e quello, non meno prezioso, della signora Vanessa Villani.

All'ingresso della scuola, notevole la panchina rossa con scarpe rosse e palloncini allestiti dagli alunni, mentre commozione ha suscitato la proiezione contemporanea (stile flash mob) in tutte le classi del video girato per l'occasione "Un piccolo passo".

L'istituto è stato ornato con una serie di cartelloni (efficace quello disegnato dall'alunno Alessandro Riccitelli che ha fatto da sfondo all'intera celebrazione); toccanti i lavori in power point realizzati dalle classi 1B, 2C e 3B dell'indirizzo aeronautico; emozioni, poi, dalle poesie scritte e lette dai giovani autori: "Donna" di Sofia Tecla Evangelisti; "25 Novembre" di Somart Aversa e Alessandro Masi; "Senza cuore" di Giulia Gatta e Emanuela Bruni; "Una Stella" di Simone; "Donna" di Tommaso Panetta e "La Donna non è un oggetto" di Francesco Peticca.

Dimostrazione di talento con il freestyle di Lorenza Consalvi che ha aperto la videoconferenza moderata da Leonardo Palese, rappresentate in Consulta provinciale, e consegna agli ospiti (virtuale per Pagliarosi) delle rose rosse distribuite anche a tutte le alunne della scuola.