Da domani sarà attivo il servizio scuolabus per gli alunni del plesso di Casamari che sono stati collocati nella rinnovata sede di Scifelli, per far fronte alle esigenze di distanziamento dettate dal Covid e in virtù dell'aumento delle iscrizioni.

Per questa stagione didattica, ad occupare le aule della frazione distante poco più di quattro chilometri sono le classi prime delle elementari. I genitori, pur comprendendo la necessità di questo cambiamento, avevano chiesto a gran voce l'attivazione del trasporto scolastico. Le famiglie avevano presentato anche le domande, più di quindici. Avevano, inoltre, protocollato una richiesta affinché la loro esigenza venisse ascoltata da chi di dovere.

Da domani, dunque, sarà attivo il servizio da Casamari a Scifelli. A renderlo noto è l'amministrazione comunale.
Ovviamente chi vorrà usufruirne dovrà presentare apposita domanda come da prassi. I genitori dall'inizio dell'anno scolastico avevano presentato le loro perplessità, portando all'attenzione i disagi costretti a subire.

«Comprendiamo la necessità della scuola, per questo chiediamo che almeno sia garantito il servizio del pulmino per poter far fronte alle difficoltà che stiamo registrando. Molti genitori lavorano, altri non possono permettersi di effettuare quattro viaggi al giorno tra andata e ritorno e organizzarsi è spesso complicato - avevano commentato - Senza contare che alcune famiglie hanno bambini che frequentano a Casamari ed altri a Scifelli; con soli due minuti di differenza tra gli ingressi è praticamente impossibile rispettare gli orari.
Il posto, poi, non aiuta soprattutto con il brutto tempo: la strada è stretta, le macchine molte e già sono stati registrati diversi danni alle vetture. Ovviamente non ci aspettiamo un canale preferenziale. Abbiamo sempre pagato il servizio e lo faremo anche in questo caso».

Da domani, dunque, scuolabus a disposizione da Casamari per raggiungere Scifelli.