Si rinnovano sui social i messaggi di allerta in relazione alla vera e propria escalation di furti e tentati furti in abitazioni della città. I ladri entrerebbero in azione, a quanto pare, soprattutto nel weekend, chissà magari approfittando della distrazione dovuta alle luminarie, che anche con i programmati spettacoli, riescono a calamitare l'attenzione di tantissime persone. L'allarme è alto, come è logico che sia serpeggia la paura. Le azioni malavitose non sembrano dunque essere diminuite dalla scorsa domenica. Una preoccupazione motivata appunto dal ripetersi nelle ultime settimane dei furti in alcune zone della città. Presa di mira non un'unica area ma più punti, penalizzati proprio per il reiterarsi di episodi delinquenziali.

La zona alta di Calegna, San Carlo, via dei Frassini erano già state visitate dai ladri, forse una banda, che agisce anche di giorno. Diverse le segnalazioni e le denunce giunte negli ultimi tempi alle forze dell'ordine.
Come per questo weekend dove le scorribande sono avvenute nella zona del Colle (Monte Spagnuolo, Montecristo, l'Erta). Sono entrati nelle abitazioni, a qualcuno pare abbiano portato via bottiglie di vino e liquori. Ma quello che più pesa è il danno riportato ai cancelli, agli infissi delle finestre. I malviventi agirebbero di giorno ed anche di notte. «A me è capitato alle 18 di pomeriggio, ai miei familiari in piena notte alle 3» ha scritto qualcuno.

Ma ciò che più incute spavento e una certa apprensione è il fatto che i ladri stiano agendo anche quando in casa vi sono delle persone. «Saltano da una abitazione all'altra fino a quando non trovano qualcosa ed entrano con tutte le persone in casa fino nelle camere da letto», viene segnalato sui social. Ed ancora «Ero in casa con mia moglie, non hanno rubato nulla però c'è stato un po' di spavento», riferisce un' altra persona evidentemente ancora segnata emotivamente da quanto accaduto. Insomma un tam tam mediatico per mettere in guardia tutti riguardo l' emergenza furti.
Ma al contempo si confida sull'attività investigativa delle forze dell' ordine, a cui continuano a pervenire le relative denunce, per mettere fine all'ondata di furti.