Sconforto, amarezza, preoccupazione. Sono gli stati d'animo emersi dalle voci dei diversi allevatori e agricoltori della provincia di Frosinone che abbiamo raggiunto telefonicamente per raccogliere la loro testimonianza su una delle tematiche che continua a tenere banco: l'emergenza cinghiali. Nel Lazio i danni causati dai cinghiali stimati dalla federazione regionale di Coldiretti, sono passati da 3,5 milioni di media degli anni precedenti ai 10 milioni, solo nel periodo pandemico nel corso del quale si è assistito a una proliferazione senza precedenti.

La Ciociaria non è risparmiata dal fenomeno. I danni sono ingenti. I cinghiali sono arrivati a distruggere sempre più produzioni alimentari, a sterminare raccolti, a devastare campi. Una situazione fuori controllo. Dagli spazi rurali, poi, molti animali si sono spinti fino alle aree urbane arrivando sempre più vicini anche alle abitazioni. Da nord a sud della provincia il grido è unanime. Molti agricoltori sono stati costretti addirittura a riconvertire le loro piantagioni, per evitare di essere continuamente presi d'assalto dall'invasione dei cinghiali.

DA NON PERDERE!

Tutti gli approfondimenti su questo argomento sono disponibili nell'edizione odierna, in edicola o nella versione digitale di Ciociaria Oggi.

EDICOLA DIGITALE: Approfitta dell'offerta, un mese a soli € 0.99