L'ultimo saluto a padre Antonio Mannara da parte dell'Avis è stato un momento di commozione collettiva per dire addio ad un uomo che ha dato tanto alla sua comunità.

Daniele Panella, presidente della sezione Avis di Ceccano, ha voluto fare un ringraziamento a chi ha partecipato alla cerimonia di intitolazione della sala donazioni al religioso scomparso prematuramente:

«L'intitolazione è avvenuta nella "Giornata mondiale  della gentilezza". La gentilezza nelle parole crea confidenza… nel pensiero crea profondità, nel dare crea amore. Padre Antonio era questo e molto più - ha detto Panella - Ringrazio tutte le persone intervenute, il sindaco Roberto Caligiore ed alcuni componenti dell'amministrazione comunale, la Banda Bartolini, le "Ragazze Pom Pon" di Cristina Bartolini, "Il Fiore di via Magenta" di Marina e Rino per il meraviglioso allestimento della nostra sede, i fotografi Gino Carcasole, Angelo e Nicole, i parrocchiani di Santa Maria per la collaborazione, in particolare Maria, Sistina e Peppino, le catechiste e per ultimi, ma solo per condividere con loro un ulteriore abbraccio virtuale, i familiari di padre Antonio, le sorelle Patrizia ed Emilia, don Sebastiano e tutti i sacerdoti presenti.

Grazie alla Polizia locale per aver permesso di stare in sicurezza, viste le molteplici persone presenti a ridosso della nostra sede, grazie al comandante Flaminio Alteri, ad Armando Giovannone e Maria Antonietta Germani, sempre vicini alla nostra Avis anche come donatori.

Ringrazio inoltre Gerardo Gatta per aver riproposto il "Lab..Oratorio" di padre Antonio con i bambini, e le attività commerciali che hanno donato una golosissima merenda. "Ga impianti srl", "Gd Bread srl" di Danilo Di Mario, "Owl Caffè" di Simone ed Elisa e "Caffè 2000" di Alessandro Urbani e Donatella Aversa che con l'erogatore Nutella hanno addolcito i nostri palati e per un attimo siamo tornati tutti bambini».