Ennesimo incidente a Sant'Antonino. Ieri mattina una vettura è uscita fuori strada. Fortunatamente la situazione non ha fatto registrare feriti gravi, solo tanta paura. Traffico in tilt e residenti sulle barricate. «Basta un po' di maltempo e accade questo spiega una signora Facciamo questo tratto di strada decine di volte al giorno, per lavoro, per accompagnare i figli a scuola, o alle attività pomeridiane. Ma l'allerta è sempre massima, perché ci sono sempre quelli che corrono e sfrecciano su e giù. Oltre a rappresentare un rischio per se stessi, sono un pericolo per gli altri e per chi qui ci vive. Sono tanti i cani e i gatti che sono stati investiti e uccisi. Il maltempo certo non aiuta, in alcuni tratti la carreggiata è davvero inadeguata alla portata di traffico che ogni giorno si registra su questa strada».

Alla signora fanno eco moti altri residenti, che incalzano sulla necessità di installare dei dissuasori di velocità e di intervenire sul manto stradale e sulle canaline laterali. «Basta poco per perdere il controllo della macchina, anche agli automobilisti più esperti. Figuriamoci quando vediamo sfrecciare ragazzi o quando, come in questi giorni, la pioggia e la nebbia aumentano i disagi. È necessario fare qualcosa.
In altre zone spiega un cittadino che abita sull'arteria utilizzata anche per raggiungere Cervaro come ad esempio a San Michele, sono stati fatti interventi di questo tipo.

Non so come funzioni, ma qui credo ci siano tutte le circostanze per richiedere la presenza di dissuasori.
Auto fuori strada, piccoli incidenti sono quasi all'ordine del giorno. Ne parliamo da anni, abbiamo fatto segnalazioni, chiesto interventi, ma ad oggi niente è stato fatto. Chiediamo semplicemente maggiore attenzione, è necessario per la tutela di tutti, non solo di chi vive in questa zona». Una situazione critica per la quale i residenti chiedono risposte mirate.