Rubano una carta di credito e subito dopo la utilizzano in un bar del capoluogo. Rintracciati e denunciati tre uomini per furto aggravato in concorso e utilizzo fraudolento di carta di credito. Nei guai sono finiti un trentatreenne residente a Paliano, un ventinovenne di origini albanesi residente a Frosinone e un quarantacinquenne del capoluogo, tutti già censiti per reati contro il patrimonio e stupefacenti. Nell'ambito dei servizi di controllo del territorio coordinati dalla Compagnia di Frosinone e finalizzati alla repressione dei reati predatori, i carabinieri della Stazione di Frosinone Scalo hanno individuato e fatto scattare la denuncia nei confronti dei tre.

I militari, allertati dalla vittima che segnalava l'utilizzo fraudolento della propria carta di credito in un noto bar del capoluogo, che in precedenze le era stata rubata da tre malfattori a bordo di una Lancia Phedra di colore scuro, hanno attivato una speditiva quanto efficace attività investigativa. Grazie anche alla visione delle immagini del sistema di videosorveglianza dell'esercizio pubblico, dapprima hanno individuato e in seguito rintracciato nella zona scalo ferroviario, nella parte bassa di Frosinone i tre soggetti.

In particolare, i carabinieri hanno intercettato il veicolo in via Pietro Mascagni, procedendo al fermo e controllo degli occupanti. Dalla successiva perquisizione personale e veicolare sono stati trovati, all'interno dell'auto, la carta di credito nonché un coltello, dal porto vietato, della lunghezza di 25 centimetri. Il tutto è stato sottoposto a sequestro. Nei loro confronti verrà avanzata altresì, la proposta per l'applicazione di idonea misura preventiva.