Cinque finanziamenti richiesti dal Comune di Ferentino per la sicurezza stradale, per quasi due milioni di euro, sono stati accolti in toto dal ministero dell'interno.
Ferentino è stata ammessa nella graduatoria dei finanziamenti ministeriali erogati, per un ammontare di 1.885.578,42 euro.

Questi i progetti finanziati: intervento di messa in sicurezza di ponti vari sul territorio comunale per un totale di quattrocentoquaranta mila euro, allargamento di via Bagni Roana e via Bagnatore per il miglioramento della viabilità e della sicurezza stradale per un ammontare pari a duecentonovantanove mila e novecentosettantacinue euro, realizzazione di diversi marciapiedi sul territorio comunale per un importo di duecentomila euro, lavori di messa in sicurezza del cavalcavia sulla strada regionale n. 6 Casilina-via Stazione per risorse per trecentomila euro, interventi di messa in sicurezza della viabilità per una cifra complessiva di circa seicentoquarantaseimila euro.

I contributi saranno erogati dal ministero dell'interno ai Comuni beneficiari secondo queste modalità: a)per una quota pari al 20% entro il 28 febbraio 2022; b) per una quota pari al 70% sulla base dello stato di avanzamento dei lavori; c) per il restante 10% previa trasmissione al ministero del certificato di regolare esecuzione rilasciato dal direttore dei lavori.

Così l'amministrazione di Ferentino potrà realizzare numerosi interventi sul territorio comunale, con particolare attenzione alla messa in sicurezza di strade, ponti e marciapiedi. Soddisfazione del sindaco Antonio Pompeo: «E' una boccata d'ossigeno oltre che un risultato straordinario dal punto di vista amministrativo, che ci consentirà di rendere ancora più sicura la nostra città.

Un altro obiettivo centrato – commenta il primo cittadino – oltre ai tanti risultati ottenuti da questa amministrazione per la nostra città, ma è soprattutto la testimonianza che quando si lavora bene, con impegno e con determinazione per riuscire ad attirare risorse importanti, la mèta viene sempre raggiunta. Si tratta di somme che si aggiungono a quelle già stanziate dall'amministrazione comunale che ha avviato diversi interventi sul territorio cittadino».