I carabinieri della compagnia di Colleferro, agli ordini del capitano Vittorio De Lisa, hanno eseguito una serie di controlli per prevenire i reati collegati alla movida e vigilare sulla corretta attuazione della normativa sulle misure di contenimento del covid-19. Massima attenzione è stata rivolta ai locali pubblici del centro, punto d'incontro dei giovani del luogo e dei paesi limitrofi. Alle attività hanno preso parte le pattuglie dei carabinieri del nucleo radiomobile e delle stazioni dipendenti dalla compagnia. Sono state denunciate due persone alla procura di Velletri: un ventenne di Paliano per guida in stato di ebbrezza alcolica e un diciannovenne di Colleferro per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il primo è stato sorpreso alla guida della sua vettura in evidente stato di alterazione dovuta all'abuso di bevande alcoliche. La patente di guida gli è stata ritirata per il conseguente periodo di sospensione che sarà disposto dalla prefettura di Roma. Il secondo, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è
stato trovato in possesso di cinque grammi di cocaina suddiviso in diciassette dosi. All'altezza di largo Oberdan, inoltre, i carabinieri hanno controllato un minore trovandolo in possesso di tre grammi di hashish e segnalandolo alla Prefettura di Roma quale assuntore di sostanze stupefacenti.

I controlli hanno consentito, complessivamente, di identificare settantasette persone, controllare quarantuno veicoli e dieci persone sottoposte agli arresti domiciliari, eseguire due perquisizioni e ritirare una patente di guida.