Omar Confalonieri, noto agente immobiliare del milanese, con ufficio in via Montenapoleone a Milano, aveva voluto incontrare la giovane coppia con la scusa di parlare dell'acquisto di un box.

I fatti 
Il 48enne
- come riportano le cronache nazionali-  avrebbe invitato i due giovani in una bar per offrire loro un aperitivo e parlare dell'acquisto dell'immobile: invece avrebbe sciolto farmaci a base di benzodiazepine nei drink e li avrebbe sequestrati per ore nella loro abitazione, abusando della donna mentre la figlioletta di soli 8 mesi è stata lasciata sola per tutto il giorno. La coppia aveva notato che Confalonieri fosse molto strano e non parlava affatto dell'immobile. 

Il 48enne, tuttavia, era già riuscito, come documentato dalle immagini delle telecamere di sorveglianza del locale, ad iniettare con una siringa il farmaco nei due cocktail, andandosi a prendere i drink direttamente al bancone, mentre i gestori si lamentavano proprio di questo comportamento. 

Tra l'altro, dagli atti dell'inchiesta dei carabinieri risulta che, dopo gli abusi subiti a casa, la donna sarebbe stata portata da Confalonieri anche nella sua abitazione. La vittima ricorda «di essere entrata nell'abitazione dell'uomo, ma non sapeva riferire che cosa fosse accaduto». Spunta un caso sospetto anche a Bergamo di una giovane narcotizzata e poi violentata nel 'curriculum' criminale dell'agente immobiliare. Gli atti del caso, sono al vaglio dei Pm.