La prima domenica del mese di novembre segnata dal sangue sull'A1. Un doppio incidente avvenuto nelle prime ore del mattino. Il secondo non ha lasciato scampo ad Alessandro Crispo, 33 anni, di Colleferro. Ferito gravemente l'amico, un ventinovenne. Viaggiavano su un'auto finita, per cause al vaglio della polizia, contro un camion. Per Alessandro non c'è stato nulla da fare. Inutili i soccorsi. Poco prima, e non molto distante dal punto del sinistro mortale, è avvenuto un altro incidente, sempre tra un mezzo pesante e una macchina. Sul posto i soccorsi, gli agenti della polizia e il personale di Autostrade per l'Italia. Necessario anche l'intervento dei vigili del fuoco. Inevitabili le ripercussioni al traffico veicolare. La notizia della morte del trentatreenne si è diffusa a metà mattinata a Colleferro destando tanto dolore. Lascia la compagna e una figlia piccola.

La ricostruzione
I siti di informazione, il tam tam sui social di quanti, approfittando anche della giornata di sole, erano in viaggio sull'A1 per una gita fuori porta, avevano segnalato la presenza di lunghe code sull'Autostrada del sole e di un doppio incidente avvenuto tra Valmontone e Colleferro. Sul posto i vigili del fuoco, le pattuglie della Polizia Stradale ed il personale della Direzione 5° Tronco di Fiano Romano di Autostrade per l'Italia. È atterrata anche un'eliambulanza con cui il ventinovenne ferito è stato trasportato in un ospedale di Roma. Poco dopo la drammatica conferma che uno dei due sinistri aveva registrato una vittima. Intorno alle 11 a Colleferro è arrivata la notizia che a perdere la vita tra Valmontone e Colleferro era proprio Alessandro Crispo.

Il dolore
Da tutti conosciuto come una persona perbene, dal cuore grande, sempre disponibile e grande lavoratore.
Era un operaio. Tanti i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia, alla compagna e alla figlia.
Cordoglio anche da parte del sindaco Pierluigi Sanna, amico tra l'altro del trentatreenne. «Sono sconvolto.
Una notizia terribile le parole del primo cittadino che abbiamo raggiunto telefonicamente Alessandro era un caro amico. Ho appreso nella tarda mattinata la triste notizia. Sono vicino alla famiglia».