Il viale d'ingresso del cimitero si rifà il look. I lavori in attesa dell'apertura del cantiere dell'ampliamento, tanto sospirato, del camposanto, ormai senza più spazi liberi. La strada sarà sistemata con la realizzazione della nuova pavimentazione mediante lastre di basalto siciliano o pietra lavica etnea. La fornitura è stata affidata dal Comune alla ditta locale "Geom. Cataldi marmi & graniti". Ben venga il nuovo lastricato all'ingresso del camposanto, ma i veri problemi sono altri.

Vale a dire che il cimitero è a corto di loculi e necessita di nuovi spazi, perciò il Comune cerca di tamponare con la requisizione delle tombe libere. Cresce l'attesa dell'apertura del cantiere per i lavori di ampliamento dell'ultima dimora (lotto I). Soprattutto da parte dei tanti cittadini che hanno già versato acconti per la prenotazione di loculi e cappelle gentilizie per oltre 600.000 euro. La procedura di gara per l'appalto dei lavori è già stata espletata.

L'appalto se lo è aggiudicato il Consorzio Stabile Aurora Scarl di Parma. Il costo dell'opera corrisponde a tre milioni e 600.000 euro, l'esecuzione dei lavori dovrà avvenire in 189 giorni; l'intervento è finanziato con gli introiti derivanti dalle prenotazioni e dalle vendite degli spazi cimiteriali ed è inserito nel programma triennale delle opere pubbliche 2021-2023.