«Dispiace che un nostro caro concittadino improvvisamente sia deceduto, come da comunicazione Asl è risultato positivo al Covid.
Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia, una morte non trova mai giustificazioni valide.
Purtroppo il Covid non è stato sconfitto, dobbiamo prestare massima attenzione». Così il sindaco di Castelnuovo Parano, Oreste De Bellis, ha salutato il pasticciere Erminio Di Fazio che ieri mattina ha compiuto il suo ultimo viaggio terreno. Intanto, in paese le scuole restano chiuse per tutta la settimana.
Riapriranno forse lunedì.

Si rilevano attualmente quattro casi positivi. «Procederò a firmare ordinanza di chiusura delle scuole fino a venerdì 5 novembre – ha annunciato De Bellis – Invito tutti coloro che hanno avuto contatti a mettersi in isolamento come prescritto ed eseguire tamponi, attiviamo i protocolli Asl di tracciamento. Stiamo attenti non sottovalutiamo la situazione, prestiamo la massima attenzione e cautela» il suo sentito appello.

Il 1° novembre aveva fatto sapere di una positività tra gli alunni della scuola secondaria di primo grado.
E della contestuale sanificazione dei locali come indicato dalla Asl di Frosinone. Poi ha ribadito: «Invito all'isolamento le persone che hanno usufruito della circolare nei giorni 28 e 29 ottobre 2021.

Raccomando a tutti di mantenere la calma ma di rispettare in modo preciso il protocollo perché il Covid-19 non fa sconti. Purtroppo si sono registrati troppi contatti inopportuni e ravvicinati violando i protocolli, e questo è grave ha detto il primo cittadino di Castelnuovo, De Bellis, che da sempre è in prima linea nella lotta al Coronavirus perché mettiamo a rischio noi stessi e gli altri»