Un impatto violentissimo a pochi metri dal campo sportivo cittadino, in via Strette Camere, in pieno centro. L'incidente avvenuto nella serata di domenica a Sant'Elia Fiumerapido ha fatto salire il livello d'allerta: l'impatto, quasi frontale, tra una Mercedes classe A e un'Alfa ha portato al ferimento di entrambi i conducenti che viaggiavano soli un uomo di 56 anni e un giovane di 26. Entrambi del posto.

Momenti concitati
Il rumore dell'impatto, quel suono stridente di lamiere, ha richiamato l'attenzione dei residenti, scesi subito in strada, spaventati poi dalle sirene spiegate che annunciavano qualcosa di grave. Immediato l'intervento dei carabinieri della locale stazione, della Compagnia di Cassino, che hanno coadiuvato nelle operazioni di salvataggio dei feriti per poi dare inizio ai riscontri. Ad avere la peggio, il maggiore dei due coinvolti, l'uomo di cinquantasei anni.

Visto il trauma alla testa riscontrato, si è deciso di allertare una eliambulanza che ha trasferito il cinquantaseienne a Roma dove è stato ricoverato in prognosi riservata. Ma, fortunatamente, non corre pericolo di vita. I militari hanno avviato tutte le operazioni necessarie a ricostruire con esattezza la dinamica dello schianto e le relative responsabilità.
L'altro giovane coinvolto è stato trasferito al Santa Scolastica per gli accertamenti del caso.

Dopo lo choc iniziale, i residenti hanno puntualizzato sul livello della sicurezza al volante, sottolineando quanto sia importante alzare il livello d'attenzione e dell'impegno quando si è in auto. Poi fari puntati anche sulla prevenzione e sulla messa in sicurezza delle strade: elementi importanti, che valgono moltissimo quando l'obiettivo è salvare una vita.