Prosegue l'iter per la pillola anti-Covid. L'Agenzia europea dei medicinali (Ema) ha infatti avviato la revisione in tempo reale dei dati sul farmaco antivirale orale "Molnupiravir" sviluppato da Merck Sharp & Dohme, in collaborazione con Ridgeback Biotherapeutics per il trattamento di Covid-19 negli adulti.

Secondo i primi risultati delle sperimentazioni il farmaco può prevenire il ricovero o la morte nei pazienti. Se sarà concessa l'autorizzazione all'immissione in commercio dalla Commissione europea, affermano le aziende, Molnupiravir potrebbe essere la prima pillola antivirale per il trattamento del Covid nell'Unione europea.
Nel frattempo l'Ema ha dato la luce verde alla somministrazione della terza dose del vaccino Moderna nelle persone a partire dai 18 anni.