È ricoverato in gravissime condizioni all'ospedale del Mare di Napoli, il diciannovenne di San Salvatore Telesino (Benevento) che, dopo essere stato rimproverato dal padre per essere rientrato tardi a casa, si è sparato un colpo di pistola alla testa.

Il giovane - secondo una prima ricostruzione - dopo un sabato sera trascorso nella vicina Telese Terme, è rientrato a casa all'alba. Ad aspettarlo c'erano i genitori, preoccupati per l'orario. È nata probabilmente una discussione, come accade in tante famiglie. Poi, il giovane è salito nella sua cameretta e, impossessatosi della pistola del padre, un imprenditore conosciuto in zona, ha compiuto il gesto puntandosi l'arma al capo ed sparando un colpo.

Una scena assurda e imprevedibile; in un attimo la disperazione è piombata nell'abitazione del ragazzo. Immediatamente soccorso dai sanitari del 118, il giovane è stato portato prima nell'ospedale "San Pio" di Benevento dove i medici, per la gravità delle condizioni, hanno deciso di trasferirlo in eliambulanza nel reparto di Rianimazione dell'Ospedale del Mare di Napoli, dove adesso lotta per sopravvivere.